Home page -Comunicazioni Questo blog non rappresenta un testata giornalistica e non viene aggiornato periodicamente – raccoglie opere © di francesco zaffuto – ed è collegato in rete con i blog:

Eclettico

Eclettico

Graffiarono a forza le mie mani nelle caverne della preistoria
per dare un’immagine di me e delle nature in cui mi dibattevo

Dalla pietra percossa e da un purpureo latte marino
sciolsi i colori per tele e mantelli

Combattei per un verso di Omero sotto le mura di Troia
e mentre il sangue si aggrumava nella polvere
tra le miglia di perdenti si dileguava il mio nome

Da pastore soffiavo in una canna intagliata
le ninfe staccandosi dalle fonti si movevano in danza
ed io vivevo nel suono dei miei stessi sogni
Tutta la mia scienza cominciò contando le notti
nella paura
e poi i giorni
il girare delle lune
e infine gli anni che si ammucchiavano nelle rughe della mia fronte

E per cotanto prezzo
posso io accettare che l’arte e la scienza fuggano da me per cavalli divisi?
E per cotanto prezzo
posso io accettare il segreto di un segreto

E graffio
graffio le pietre
e instancabilmente penso


febbraio 1976

immagine: il pittore di Magritte

Poesia tratta dalla raccolta Scritti selvaggi di Francesco Zaffuto (1976/1978)
Per maggiori informazioni sulla raccolta
clic su raccolta di poesie “Scritti selvaggi”

Nessun commento:

Posta un commento

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.