Home page -Comunicazioni Questo blog non rappresenta un testata giornalistica e non viene aggiornato periodicamente – raccoglie opere © di francesco zaffuto – ed è collegato in rete con i blog:

A una ragazza


A una ragazza

Era come un filo sottile la tua voce
e le parole del poeta la facevano vibrare
come corda nel suono
Ed Eluard
e “la curva degli occhi intorno al cuore”
e mi accorgo che i tuoi occhi sono verdi
come quelli della valle che lascio
quando al mutare della primavera si avvicina il tempo del sole
Se la parola
il sesso e la guerra del mondo
non mi taglieranno la carne
correrò ancora cercando
e in quei colori riposerò il respiro


maggio 1976

Poesia tratta dalla raccolta Scritti selvaggi di Francesco Zaffuto (1976/1978)
Per maggiori informazioni sulla raccolta
clic su raccolta di poesie “Scritti selvaggi”

immagine - occhi verdi

3 commenti:

  1. Bella veramente la poesia, caro Francesco.
    Ciao e buona giornata, piena di solo come abbiamo qui.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Testo interessante. Si avverte il percorso di una ricerca espressiva seria e profonda.

    RispondiElimina
  3. Suona tra le righe una quieta, sottile canzone d'amore. Raffinata.

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.