Home page -Comunicazioni Questo blog non rappresenta un testata giornalistica e non viene aggiornato periodicamente – raccoglie opere © di francesco zaffuto – ed è collegato in rete con i blog:

consapevolezze



Dietro la porta

Un pianto affogato nell’aria
si sente
da dietro la porta
Un colpo di chiave
Si ritorna a dormire


Il buio a due passi

Il buio a due passi
Ci guardiamo attorno
Un debole chiarore lentamente sfoca
Oscuro rimane l’angusto cerchio
Possiamo tutti
illuminare intorno
Almeno per un attimo
vedere altri due passi
Ma nessuna luce  attorno

Ecco una
Altri soffiano
Spengono


Guerra

Il sole se ne va
andiamo a guardarlo per l’ultima volta
domani sarà buio


Dissenso

 La terra brucia
sotto il callo dei piedi
Si guarda avanti
Si avanza senza
Perché?
Mentre la terra ha già gelato
fin le caviglie


La pace

Seduti con un bicchiere in mano
continuare a dire

“bello”

Attorno tutto imputridisce
il puzzo si scaglia violentemente alle narici

“inevitabile”

Dolore per i meno fortunati
fame per i denutriti

“pace”

Chi può biasimare coloro che muoiono
per riscattare un’infame destino?

Posso nutrirmi di questa pace?


Ciglia

Alati che virano verso il cielo
colori che vanno al vespro
La sera cala anzi tempo
le ciglia chiudono le luci
Buio
Con gli occhi aperti
sotto le ciglia si soffre



Poesie tratte dalla raccolta Vento da queste parti di Francesco Zaffuto (1966/1969),  
Per maggiori informazioni sulla raccolta
clic su raccolta di poesie “Vento da queste parti”


Immagine - Coercizione - di Liborio Mastrosimone - da  http://libomast-digiart.blogspot.it

2 commenti:

  1. Strano, stranissimo il blog di libomast. Bello, originale, ma un po' inquietante come queste poesie.

    RispondiElimina
  2. ho letto due volte questi versi, non ho ancora riflettuto abbastanza però le parole mi hanno attorcigliato come dei rami d'albero facendomi sentire quasi prigioniera di sofferenze passate, di richiami provenienti da dolori trascorsi, ho pensato alla guerra, ai campi di concentramento, i lagher,sbaglio sicuramente, forse sono solo lagher mentali..in fondo c'è tanta poesia!

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.