Home page -Comunicazioni Questo blog non rappresenta un testata giornalistica e non viene aggiornato periodicamente – raccoglie opere © di francesco zaffuto – ed è collegato in rete con i blog:

Ricomincio

dedicata

a mio figlio


e a tutti i giovani


senza lavoro e precari




Ricomincio

Dopo aver finito ricomincio

Sento che posso essere finito
ma ricomincio

Tralascio il prima e rinnovo il dopo

Ricomincio e un’ansia nel cuore
mi sospinge la mente
a cercare di nuovo qualcosa

Ricomincio e si rinnova la fredda persuasione
di non aver fatto

Ricomincio e mi ribolle il sangue

Gli occhi s’alzano innanzi

.

Poesia tratta dalla raccolta Vento da queste parti di Francesco Zaffuto (1966/1969)
Per maggiori informazioni sulla raccolta
clic su raccolta di poesie “Vento da queste parti”

6 commenti:

  1. Mi piace il modo in cui hai dato voce ad uno stato d'animo contraddittorio ma necessario...
    Anche l'acquerello parla. Dice come ci si sente quando in un mondo colorato si è costretti a vivere nel grigio.
    Ciao!

    RispondiElimina
  2. Sai ci vuole tanta pazienza e tanta forza per superare la precarietà. Tanti anni fa è capitato anche a me.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. ...allora è anche un pò mia. Ci manca un'identità, persi come siamo tra la crisi e tutto il resto. Non so gli altri ma io, precarissima, mi sento figlia di nessuno.

    RispondiElimina
  4. E' una bella poesia. E' tanto difficile ricominciare quando non hai un futuro concreto. Tanti sogni e ..chissà..

    RispondiElimina
  5. Nuovi stimoli e nuove esperienze sono il sale della vita,altrimenti troppo monotona e ripetitiva,almeno se non ci sono problemi di salute.

    Sull'aberrante motivazione di licenziamento

    Caro Francesco,

    In Italia esiste una diffusa categoria padronale,quella del massimo arricchimento,dei tanti soldi senza reinvestire in tecnologia e sviluppo,salvo poi andarsene nei paesi più poveri,nell'intento di aumentare introiti.

    Direi un'eutanasia assolutamente organizzata!

    RispondiElimina

SI POSSONO INSERIRE RETTIFICHE E COMMENTI A QUESTO POST IMMEDIATAMENTE ED AUTOMATICAMENTE. CHI INSERISCE RETTIFICHE E COMMENTI LO FA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA’ – Il curatore di questo blog si riserva di cancellare rettifiche e commenti che possano contenere offese a terzi o appelli alla violenza. Grazie per ogni rettifica o commento che andate ad inserire. Quando posso e quando trovo qualche parola rispondo.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.